Pescatori e pescatrici di acqua dolce
Attivo

Continente: America Latina
Paese: Brasile
Settore di intervento: Diritti

Lungi dall’essere un Paese povero, ma potenza emergente sullo scenario economico e politico internazionale, il Brasile entra in questo millennio come uno dei Paesi più ingiusti nel mondo, con profonde disuguaglianze sociali, alta concentrazione di distribuzione della ricchezza, tassi molto elevati di povertà e miseria. Ci sono circa 45 milioni di persone che vivono al di sotto della soglia di povertà nelle città e nelle aree rurali, ancora teatro di conflitti e di morti violente.

Pertanto, ogni lotta per superare le situazioni di miseria e di povertà deve essere principalmente una lotta contro la concentrazione del reddito: solo così sarà possibile costruire una società inclusiva, partecipativa e co-responsabile, garantendo uno sviluppo umano e solidale.

Il progetto si sviluppa in due regioni dello stato del Ceará chiamate Sertões dos Crateús e Sertões dos Inhamúns, nel nordest del Brasile, e interviene nell’ambito della pesca artigianale in acque continentali, cioè d’acqua dolce. Le regioni coinvolte fanno parte dell’area geografica del Semiarido Brasileiro, la quale affronta attualmente il 6° anno consecutivo della peggiore siccità degli ultimi 50 anni. Le riserve idriche statali arrivano solo al 6,5% delle loro capacità, e quasi il 75% dei municipi ha dichiarato lo stato di emergenza idrica.

La pesca artigianale in acque continentali è gravemente minacciata da questa siccità estrema, compromettendo bruscamente la produzione e il guadagno dei pescatori artigianali, i quali fanno parte di comunità tradizionali campesine già caratterizzate da alti livelli di povertà, analfabetismo e violenza di genere. Nonostante ciò, questa categoria vive una condizione di totale invisibilità e abbandono da parte delle istituzioni statali, che favorisce l’ulteriore indebolimento dell’identità dei pescatori artigianali.

In questo contesto, la condizione di maggiore vulnerabilità è vissuta dalle pescatrici. Infatti, le regioni di intervento del progetto sono fortemente caratterizzate da varie forme di violenza di genere, che sia domestica, patrimoniale o psicologica. Le pescatrici, inoltre, vengono spesso escluse dagli spazi di rappresentanza e dalle attività delle associazioni locali di pescatori artigianali, e non riescono a far valere i propri diritti di lavoratrici della pesca.

Obiettivi

Contribuire al rafforzamento dell’organizzazione sociale, politica e economica di 2600 pescatrici e pescatori tradizionali di acqua continentale in 7 municipi della regione dei Sertões dos Crateús e Sertões dos Inhamúns.

Soggetti

La Regione dei Sertões di Crateús, dove CISV lavora, comprende 10 comuni ed è una delle aree semi-aride più secche dello stato, con problematiche relative all’ambiente, alla qualità della vita e al possesso della terra tra le più preoccupanti dello Stato del Ceará e del Brasile.

Qui la maggior parte della popolazione non gode di servizi igienico-sanitari e ancora scarso è il servizio di raccolta sistematica dei rifiuti.

L’analfabetismo ha lasciato un grande deficit sociale alla popolazione, perpetuando la condizione di miseria, così che attualmente il 42,4% della popolazione sopravvive senza accesso al reddito, sanità e istruzione.

Nello specifico si lavora su 4 assi:

– Formazione: miglioramento del livello di coscienza critica, partecipazione e gestione delle associazioni locali di pescatori artigianali, all’interno del Movimento Nazionale dei Pescatori e delle Pescatrici Artigianali (MPP).

– Politica: proposta e negoziazione di politiche pubbliche a favore della categoria dei pescatori e pescatrici artigianali prima con le istituzioni pubbliche locali, e poi con quelle statali e federali.

– Economia: miglioramento e diversificazione dell’economia familiare delle comunità peschiere tradizionali interessate.

– Società civile: supporto alla visibilità e alla comunicazione dell’organizzazione in loco, partner e responsabile del progetto, la Caritas Diocesana di Crateús.

I partner del progetto sono:

–    La Caritas Diocesana di Crateús, organizzazione capofila direttamente responsabile del progetto

–    Il Consiglio Pastorale della Pesca (CPP)

–    Il Movimento Nazionale di Pescatori e Pescatrici Artigianali (MPP)

–  L’Articolazione Nazionale delle Pescatrici (ANP)

Attività

1. Formazioni tematiche per le pescatrici e i pescatori sui seguenti temi: questione di genere, politiche pubbliche, gestione delle associazioni locali di categoria e nuove tecniche di pesca nel Semiarido Brasileiro. All’interno di queste formazioni, buona parte interesseranno le sole pescatrici.

2. Scuole di cittadinanza sulle tematiche affrontate nelle formazioni, per stimolare e rafforzare l’identità e la partecipazione attiva delle pescatrici e dei pescatori coinvolti nel progetto.

3. Negoziazione – prima sul piano municipale, poi a livello statale e federale – di proposte di legge elaborate insieme ai beneficiari del progetto e in favore della categoria.

Questa attività è realizzata attraverso il Piano di Sviluppo Sostenibile Locale (PDLS), una metodologia elaborata dalla Caritas Diocesana di Crateús e testata con successo negli ultimi 6 anni.

4. Articolazione di incontri regionali, statali e federali delle pescatrici e dei pescatori artigianali di acqua continentale, con l’obbiettivo di presentare una proposta di cambiamento della legislazione federale alle istituzioni governative federali a Brasilia.

5.Officine tematiche per migliorare e diversificare l’economia famigliare dei beneficiari del progetto.

All’interno di questa attività verranno installati 21 filtri biologici per la purificazione e il riutilizzo dell’acqua al fine di migliorare l’agricoltura famigliare della regione. Questi filtri saranno affidati direttamente alle pescatrici beneficiarie selezionate.

Cosa puoi fare tu

– Con 50 € contribuisci a una parte dei costi per la formazione delle pescatrici sul confezionamento delle reti da pesca e sulla metodologia del processo di pesca.
– Con 70 € copri le spese per una partecipante alle formazioni sull’utilizzo di materiali di riciclo per la pesca.
 – Con 150 € contribuisci all’installazione dei filtri di purificazione dell’acqua.

Sostieni il progetto

Brasile

Informazioni Personali

Compila tutti i campi, scegli l'importo da destinare a CISV e clicca su DONA ORA. Nella pagina seguente riceverai le istruzioni per confermare la tua donazione. I campi contrassegnati * sono obbligatori.

Tutte le donazioni a favore di CISV Onlus godono di benefici fiscali.

Totale Donazione: €50,00

Attivo

Oppure dona con:

Satispay

– cc postale n. 26032102

– assegno bancario non trasferibile

Intestati a CISV con causale BRASILE – PESCATRICI

Questo progetto è finanziato in parte dall’Unione Europea.

Attivo