INFORMES SOBRE LA SITUACIÓN DE LOS DERECHOS HUMANOS EN LA REGIÒN IXIL
Attivo

 Titolo: INFORMES SOBRE LA SITUACIÓN DE LOS DERECHOS HUMANOS EN LA REGIÒN IXIL
Autori: A. Avidano, S. Carnino
Anno: 2018

SCARICA QUI LA RICERCA

Parte 1: Casos paradigmaticos de violación de los derechos humanos 

Parte 2: Violencia estructural y migración

Migrare è una libertà fondamentale.
Eppure, per molte persone – che non riuniscono i requisti necessari a ottenere un visto regolare – il viaggio diventa luogo di profonda violazione dei diritti umani. Tratta, sequestri, desaparicion, violenza di genere, detenzione in prigioni inumane avvengono su tutte le rotte migratorie. In Libia come in Messico. In Italia come negli Stati Uniti.

In Guatemala il 37% della popolazione migrante verso gli Stati Uniti non arriva a destinazione (dati OIM, 2017): Avidano e Carnino, le autrici della ricerca, hanno provato ad accendere una luce sulle violenze e le violazioni dei diritti umani che impediscono a un buon numero di persone migranti, in particolare provenienti dall’area ixil del Guatemala, di raggiungere gli Stati Uniti.

Nel report sono raccolte le storie di testimoni che hanno deciso di raccontarci le violenze subite nei centri di detenzione per migranti negli Stati Uniti, di un ragazzo scampato al sequestro realizzato da organizzazioni criminali in Messico, di una mamma che cerca sua figlia desaparecida nel tragitto migratorio e di donne che hanno assistito a violenze di genere ad opera di coyotes e autorità.
Il Report su “Violencia Estructural y Migracion” è stato realizzato da CISV, Red de Mujeres Ixiles – Defensoría Nebaj, Centro para la Acción Legal en Derechos Humanos – CALDH, con il cofinanziamento dell’Unione Europea- Unión Europea en Guatemala

 

Attivo